Dettaglio delle CV e loro utilizzo

Indirizzo Decoder (CV1)


CV1 – Indirizzo di base

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

0

Indirizzo Principale del decoder


Indirizzo DCC= CV1[6..0]


in cui la CV1 puo' assumere tutti i valori da 0 a 127. Per questo il range di indirizzi utili per il decoder sara' da 1 a 127 (0 e' riservato al broadcast). Se l'utente specifica valori al di fuori di questi range il decoder considerera' comunque solamente i bit corretti cioe' i primi 7 bit di CV1. La modalita' di indirizzamento a 7 bit viene settata mettendo a 0 il bit 5 di CV29 (default).
Questo decoder puo' usare anche un indirizzo ausiliario (consist) per essere combinato insieme ad altri decoder e rispondere tutti insieme come un singolo decoder.
Il decoder puo' funzionare anche con indirizzi “lunghi” cioe' a 14 bit invece che a 7 bit. Si veda il riferimento sulle CV17 e 18 per tale modalita' di funzionamento. La modalita' di indirizzamento a 14 bit viene settata mettendo a 1 il bit 5 di CV29.
Inserendo il valore CV1=0 il decoder disabilita le funzioni digitali e entra incondizionatamente in modo analogico. Se CV1 e' diversa da 0 allora il decoder entra in analogico solo se la CV12 e' settata a 1 e mancano pacchetti validi DCC per un minimo di un secondo.

Esempio: se CV1=7 l'indirizzo DCC del decoder sara' proprio 7 e il decoder rispondera' ai pacchetti con campo indirizzo uguale a 7.





Versione del firmware (CV7)


CV7 – Versione del Firmware

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

0

0

0

0

1

0

1

0

La CV7 contiene la versione del firmware di programmazione del PIC. Attualmente la versione e' la 1.0, quindi questa CV conterra' il valore 10. Tale CV non ha effetti sul funzionamento del decoder e' solo una informazione all'utente.






Produttore del decoder (CV8)


CV8 – Produttore del decoder

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

0

0

0

0

1

1

0

1

La CV8 contiene l'identificativo del produttore del decoder. In questo caso il decoder e' un prodotto “fai da te - DIY” quindi il codice e' il 13 e la CV conterra' tale valore. Tale CV non ha effetti sul funzionamento del decoder, e' solo una informazione all'utente. Scrivendo un valore diverso da 13 dentro questa CV si ottiene la reinizializzazione ai valori di default (vedi nella tabella delle CV implementate la colonna “default”) alla successiva accensione del decoder.



Power conversion (CV12)


CV12 – Power conversion

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

0

0

0

0

0

0

0

1

La CV12 abilita/disabilita la conversione al modo analogico in maniera automatica.

Esempio: Se CV12=0000.0001 (1) il decoder passa automaticamente in analogico dopo 1 secondo senza pacchetti DCC. Se tale CV e' posta a zero il decoder rimane comunque in modalita' digitale.



Attivazione F0(FL)-F7 in modo Analogico (CV13)


CV13 – Uscite attive in Analogico

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

F7

F6

F5

F4

F3

F2

F1

F0

La CV13 specifica quali funzioni sono attive quando il decoder e' in un trazione analogica. Ogni bit 1 indica che la funzione corrispondente e' attiva in analogico, ogni bit 0 indica che la funzione corrispondente non e' attiva. Ovviamente le funzioni sono attivate in maniera dipendente dalla direzione del convoglio e anche in analogico verra' implementata tale funzione. (in tal caso e' importante controllare la corretta connessione del decoder ai binari sinistro e destro). Per ulteriori dettagli sulla mappatura delle funzioni sulle uscite, vedere le CV33-42.


Esempio: Se CV13=0000.0011 (3) il decoder al momento dell'ingresso in analogico attivera' le funzioni F0 e F1.



Indirizzo Esteso (CV17 e CV18)


CV17 – Indirizzo esteso MSB

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

1

1

Indirizzo MSB

CV18 – Indirizzo esteso LSB

Indirizzo LSB

L'indirizzo esteso e' una alternativa alla CV1 per il comando del decoder. Permette di usare 14 bit invece dei 7 bit della modalita' “standard”. La modalita' di indirizzamento a 14 bit viene settata mettendo a 1 il bit 5 di CV29. Il calcolo dell'indirizzo del decoder nel caso di indirizzo esteso e' questa:


Indirizzo Esteso DCC= CV17[5..0] * 256 + CV18



in cui la CV17 puo' assumere tutti i valori da 0 a 63 e formano la parte piu' significativa dell'indirizzo esteso (6 bit MSB). L'indirizzo vero e proprio e' formato dalla CV17 (esclusi i primi 2 bit sempre posti a 1) moltiplicata per 256 e sommata agli 8 bit della CV18. Notare che i due bit piu' significativi della CV17 (bit 7 e 6) vanno sempre posti a 1.
Se CV17=0 e CV18=0 e Bit5 della CV29 e uguale a 0 anche in questo caso viene forzato il modo analogico ( vedi CV1 )


Esempio: se CV17[5..0]=10.0111 e CV18=1111.1111 e CV29[5]=1, Il decoder rispondera' ai pacchetti per l'indirizzo 39*256+255=10239.


Indirizzo Multitrazione (CV19)


CV19 – Indirizzo consist

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

Direzione

Indirizzo Multitrazione



Questo decoder puo' usare anche un indirizzo ausiliario (consist) per essere combinato insieme ad altri decoder e rispondere tutti insieme come un singolo decoder esteso.


Indirizzo consist DCC= CV19[6..0]


in cui la CV19[6..0] puo' assumere tutti i valori da 0 a 127. L'indirizzo vero e proprio e' contenuto nei 7 LSB A6..A0 che, se diversi da 0, contengono l'indirizzo di consist. Se questo indirizzo e' 0 la funzionalita' di multitrazione (consist) e' disabilitata. Il bit 7 se 0 indica che, nel consist, questo decoder usera' le informazioni di direzione ricevute nei pacchetti di velocita' e direzione così come sono, se il bit 7 e' 1 queste informazioni saranno invertite.


Esempio: se CV19=1000.0011 (131), Il decoder rispondera' ai pacchetti per l'indirizzo 3, rovesciando la direzione, cioe' i pacchetti per marcia avanti attiveranno le funzioni (attivabili nel consist) per la marcia indietro.


Attivazione F0(FL)-F7 in consist (CV21)


CV21 – Funzioni attive in consist

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

F7

F6

F5

F4

F3

F2

F1

F0


La CV21 specifica quali funzioni sono attivabili quando il decoder e' in consist ( vedi CV19). Se l' indirizzo di consist e' diverso da 0, ogni bit 1 indica che la funzione corrispondente e' attivabile all' indirizzo di consist, ogni bit 0 indica che la funzione corrispondente e attivabile all' indirizzo principale (CV1 o CV17/CV18)


Esempio: se CV21=0000.0011 (3) il decoder permettera' di ricevere dall' indirizzo di consist solo le Funzioni 0 e 1.



Configurazione del decoder (CV29)


CV29 – Configurazione decoder

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

-

-

Address

-

-

-

FL pos.

Direzione


La CV29 specifica le modalita' di funzionamento per l'intero decoder.

Il bit 0 “Direzione” se 0 indica che, nell'indirizzamento normale (CV1), questo decoder usera' le informazioni di direzioni ricevute nei pacchetti di velocita' e direzione così come sono, se il bit Direzione e' 1 queste informazioni saranno invertite ( attivo anche in modalita' ANALOGICA ).

Il bit 1 “FL pos.” se 0 specifica se il decoder permette di specificare la funzione FL nei pacchetti di direzione e velocita' (anche chiamato 14 step) o, quando 1, nei pacchetti di funzioni standard (anche chiamato 28 step).

Il bit 5 “Address” se posto a 1 permette al decoder di decodificare gli indirizzi lunghi (14 bit – vedi CV17 e CV18) se posto a 0 gli indirizzi corti (7 bit – vedi CV1).

Esempio: Se CV29=0000.0010 (2) il decoder permettera' di ricevere nei pacchetti di funzione FL (28 step) e le informazioni di direzione non saranno invertite.



Uscite controllate da F0..F7 (CV33..CV40)


CV33-CV40 – Configurazione funzioni

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

-

-

-

-

-

F2

F1

Luci



Le CV33-CV40 specificano con quale comando di funzione si attiveranno le luci e le uscite ausiliarie. L'associazione completa tra funzioni e CV e' la seguente:


CV33 <=> F0

CV34 <=> F1

CV35 <=> F2

CV36 <=> F3

CV37 <=> F4

CV38 <=> F5

CV39 <=> F6

CV40 <=> F7


Esempio 1: Se CV35=0000.0110 (3) il decoder all'arrivo di una attivazione (o disattivazione) di F2 rispondera' attivando (o disattivando) le uscite AUX 2 e AUX 3.

Esempio 2: Se CV34=0000.0001 (1) e CV35=0000.0100 (4) il decoder all'arrivo di una attivazione (o disattivazione) di F1 rispondera con l'accensione delle luci del decoder , e all'arrivo di una attivazione (o disattivazione) di F2 rispondera l' uscita AUX 2.




Uscite attive nella marcia avanti (CV41)


CV41 – Marcia avanti

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

-

-

-

-

-

F2

F1

Luci


Le CV41 specificano le uscite che si potranno attivare all'arrivo di un pacchetto per la marcia in avanti (o a seconda della polarita' dei due binari nel modo di funzionamento analogico). L'attivazione effettiva dell'uscita indicata avverra' ovviamente solo al momento di attivazione di una funzione (o in analogico a seconda del contenuto della CV13).


Esempio: Se CV35=0000.0110 (3) e CV41=0000.0010 (2) e CV42=0000.0100 (4) il decoder all'arrivo di una attivazione di F2 rispondera' attivando l'uscita AUX1 nel caso di marcia avanti e AUX2 nel caso di marcia indietro (luci di fine convoglio dipendenti dalla direzione).



Uscite attive nella marcia indietro (CV42)


CV42 – Marcia indietro

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

-

-

-

-

-

F2

F1

Luci


Le CV42 specificano le uscite che si potranno attivare all'arrivo di un pacchetto per la marcia indietro (o a seconda della polarita' dei due binari nel modo di funzionamento analogico). L'attivazione effettiva dell'uscita indicata avverra' ovviamente solo al momento di attivazione di una funzione (o in analogico a seconda del contenuto della CV13).


Esempio: Se CV35=0000.0110 (3) e CV41=0000.0010 (2) e CV42=0000.0100 (4) il decoder all'arrivo di una attivazione di F2 rispondera' attivando l'uscita AUX1 nel caso di marcia avanti e AUX2 nel caso di marcia indietro (luci di fine convoglio dipendenti dalla direzione).


Modo di funzionamento delle uscite ausiliarie (CV47)


CV47 – Modo di funzionamento delle uscite ausiliarie

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

-

-

-

-

-

-

A1

A0


La CV47 controlla il modo di attivazione delle uscite ausiliarie presenti sulla strip.

Le 2 uscite presenti sulla strip vengono controllate da due bit A[1..0].


Esempio: Se CV47=0000.0000 (0) uscita attiva in maniera continuativa su comando funzioni. Vedere le CV33-40 per assegnare l' uscita ad una funzione della centralina.

Esempio: Se CV47=0000.0001 (1) Le due uscite ausiliarie emulano le luci di fine convoglio lampeggianti in maniera asincrona.

Esempio: Se CV47=0000.0010 (2). Le due uscite ausiliarie emulano le luci di fine convoglio lampeggianti in maniera sincrona.

Esempio: Se CV47=0000.0011 (3) Le due uscite emulano le luci di emergenza rotanti (asincrone).



Dimming della LUCI STRIP (CV48)


CV48 – Dimming luci strip

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

-

-

-

X4

X3

X2

X1

X0


La CV48 fissa l'intensita' di attivazione delle luci della Strip. L'intensita' massima si ottiene scrivendo 32 nella CV, mentre la minima si ha scrivendo 1.


Esempio: Se CV48=0010.0000 (32) allora il carico elettrico collegato all'uscita funzione e' alimentato con la massima tensione disponibile sui binari, con valori inferiori l'alimentazione sara' proporzionalmente inferiore.



Dimming della funzione ausiliaria – AUX1 e AUX2 (CV49-CV50)


CV49 -CV50 – Dimming AUX

128

64

32

16

8

4

2

1

D7

D6

D5

D4

D3

D2

D1

D0

-

-

-

X4

X3

X2

X1

X0


Le CV49-CV50 fissano l'intensita' di attivazione delle uscite ausiliarie AUX1 e AUX2 della Strip.

L'intensita' massima si ottiene scrivendo 32 nella CV, mentre la minima si ha scrivendo 1.


Esempio: Se CV49=0010.0000 (32) allora il carico elettrico collegato all'uscita funzione e' alimentato con la massima tensione disponibile sui binari, con valori inferiori l'alimentazione sara' proporzionalmente inferiore.