Protezione dai cortocircuiti
All'accensione il booster "visualizza" attraverso il LED di segnalazione il settaggio della soglia di scatto per la protezione contro i cortocircuiti. I lampeggi iniziali vanno così interpretati:

Inizio sequenza: 3 lampeggi veloci
Numero di Unita': Un lampeggio lungo, per ogni 1 Ampere
Fine delle unita': 3 lampeggi veloci
Numero di decimi: Un lampeggio corto per ogni 0.1 Ampere
Fine della sequenza: 3 lampeggi veloci

Quindi la sequenza riportata in questo videoclip e' composta da 2 lampeggi lunghi e 5 corti ed e' relativa ad una soglia di 2.5 Ampere:




Dopo questa fase di avvio il LED presentera' questi stati:

  1. Normale funzionamento, segnale DCC in ingresso (LED fisso - vedi videoclip)
  2. Nessun segnale DCC in ingresso (LED lampeggiante lentamente - vedi videoclip)
  3. Protezione contro i cortocircuiti attivata (LED lampeggiante velocemente)
  4. Booster pronto per la programmazione della corrente di corto circuito (LED lampeggiante molto velocemente - vedi sequenza sotto riportata)

ai primi due stati si riferisce questo videoclip:



Il settaggio della soglia di protezione contro i cortocircuiti si puo' fare attraverso una centralina DCC standard come ad esempio Multimaus o Intellibox. La sequenza di programmazione e' la seguente e prevede il settaggio di CV "virtuali" che sono presenti dentro il booster, proprio come se fosse un decoder DCC standard:

Sequenza di sblocco:

  • CV99=0
  • CV99=99

a questo punto il LED lampeggera' molto velocemente per indicare che il decoder e' pronto a ricevere nella CV1 il valore della soglia di corrente per i cortocircuiti:

  • CV1=(Corrente * 10) (ad esempio per avere 4.2 Ampere di soglia si deve settare CV1=42)

a questo punto il booster si re-inizializzera' e partira' la visualizzazione della sequenza di lampeggi per controllare l'effettiva impostazione della soglia di protezione contro i corto-circuiti.

Nel filmato, ripetuto due volte, si vede il settaggio della soglia di corrente a 4.2A (nel filmato viene usato il modulo DCC-A200 per la programmazione delle CV, ma la sequenza e' uguale con ogni centrale in grado di settare le CV):

Note:

  • La programmazione avviene esclusivamente in direct mode con il protocollo a bytes (D8 sul modulo DCC-A200).
  • Non e' possibile rileggere il settaggio attraverso il segnale DCC in quanto il booster non emette un segnale di ACKnowledge verso la centralina che ne setta le CV "virtuali", quindi l'unico modo di visualizzare la soglia di corrente e' la sequenza di lampeggi all'accensione del booster.