Manuale d'uso

DTT-A101


Caratteristiche hardware del decoder

 

Questo decoder e' stato pensato per unire un basso costo ad una grande flessibilita' di funzionamento. Viene impiegato un microcontrollore a basso costo per implementare tutte le funzioni e pochi componenti standard di larghissimo uso e basso costo. Alla semplicita' dell'hardware corrisponde una completezza delle funzioni firmware che consente il comando di dispositivi complessi e con molteplici aspetti operativi.


Caratteristiche dell'hardware


  • Ingresso DCC dai binari e una uscita motore, 4 uscite per funzioni ausiliarie (luci, sganciavagoni, dispositivi per il fumo
  • Ingresso dalla parte DCC compreso tra 7 e 24V
  • Corrente in uscita dal decoder di 2A continui, 3A impulsivi. Per ogni uscita 1A continuo e 2A impulsivi
  • Pilotaggio del motore a bassa, media e alta frequenza selezionabile da CV
  • Controllo di velocita' del motore con forza contro-elettromotrice attivabile da CV
  • Gestione dell' acknowledge per rilettura delle CV attivando tutte le uscite funzioni e il motore contemporaneamente (parzializzabili con due CV per adattarsi a tutte le centraline)
  • PCB a doppio strato con montaggio dei componenti in tecnologia SMD
  • Connettore a 9 poli cablato (tipo JST-ZH) per una semplice connessione alla loco
  • Ingresso a 2 PAD per unita' UPS o condensatore di backup
  • Dimensioni 30 x 20 x 3mm adatto per la scala H0 o piu' grandi

 

 

Connessione del decoder

 Il decoder deve essere connesso al sistema digitale della loco seguendo il seguente schema:



I diversi carichi (lampade, bobine, LED, e  motore) dovranno essere connessi tra l'uscita (ad esempio OUT1, OUT2, OUT3 o OUT4 - filo rispettivamente BIANCO, GIALLO, BLU o VIOLA) e il comune (sempre positivo - filo ROSSO) come indicato in figura. La coretta polarita' dovra' essere rispettata solo nel caso dei LED, gli altri tipi di carico non sono polarizzati. Il motore della loco va connesso ai fili ARANCIONE e VERDE.

I due PAD per il sistema "UPS" possono essere usati (opzionalmente) per collegare una capacita' di backup (oppure un sistema UPS a 2 fili) e poter superare le parti del tracciato con cattiva alimentazione dai binari. Attenzione al rispetto della polarita' della connessione. Il condensatore o l'unita' UPS devono poter funzionare al minimo a 25V, meglio se a 30-35V.

Riassumendo lo schema di connessione del decoder attraverso il connettore pre-cablato e' il seguente:

 Colore FILO Funzione Commenti
 NEROAl binario Ingresso del segnale DCC, massimo 24V
 ROSSOUscita comune (positivo) delle uscite funzioneCorrente massima in uscita dal decoder 2A continuativi e 3A di picco (incluso il motore)
 BIANCOUscita della funzione 1Corrente massima 0.5A continuativa e 1 A di picco  
 GIALLOUscita della funzione 2Corrente massima 0.5A continuativa e 1 A di picco  
 ARANCIONEConnessione del motoreCorrente massima 1A continuativa e 2 A di picco   
 VERDEConnessione del motoreCorrente massima 1A continuativa e 2 A di picco
 BLUUscita della funzione 3Corrente massima 0.5A continuativa e 1 A di picco  
 VIOLAUscita della funzione 4Corrente massima 0.5A continuativa e 1 A di picco  
 GRIGIOAl binario Ingresso del segnale DCC, massimo 24V


La scelta per la resistenza da mettere in serie ai LED delle funzioni ausiliarie potra' essere fatta usando questa formula (considerando LED bianchi e una corrente massima di 5mA, poi dimmerabile da CV):

Res (in Kilo-Ohm) = (Alimentazione centralina (in volt) - (3 * (numero di LED in serie))) / 5

Ad esempio, se alimentiamo la centralina a 16 Volt e colleghiamo alle uscite 2 LED in serie (faro SX e DX):

(16 - 3*2) / 5 = 2K Ohm (in commercio si trova da 2.2K Ohm)

Nel caso di LED di colore diverso si deve sostituire il "3" nella formula con

LED ROSSO1,8
LED VERDE2
LED GIALLO2
LED BLU3
LED BIANCO3


Lista delle CV implementate 

Numero  CV Default Uso della CV / dettagli di funzionamento
 13Indirizzo corto del decoder. Compreso tra 1 e 127. Il valore 0 fa entrare il decoder in modo analogico a prescindere dalla CV12.
 21Valore di partenza dell'alimentazione al motore. Compreso tra 1 e 255, ogni singola unita' corrisponde a circa 50mV.
 35Tempo di accelerazione della loco (in secondi). E' il tempo che impiega la loco per andare alla velocita' impostata, partendo da ferma.
 45Tempo di decelerazione della loco (in secondi). E' il tempo che impiega la loco per fermarsi.
 5170Valore massimo dell'alimentazione al motore. Compreso tra 1 e 255, ogni singola unita' corrisponde a circa 50mV. Il valore di 170 corrisponde a circa 8.5V che per molte loco e' un valore corretto considerando la velocita' in scala. 
 6-Non usata
 7 10Versione del decoder (10 = versione 1.0)
 8 13Costruttore del decoder, 13  = decoder open source o DIY. Scrivendo in questa CV un valore diverso da 13 (e spegnendo/riaccendendo il decoder) si ottiene la reinizializzazione di tutte le CV ai valori di default. 
 9 0Frequenza del PWM motore, valore compreso tra 0 e 2. 0=500Hz, 1=2KHz, 2=8KHz
 10..11 -Non usate
12 0Conversione automatica in analogico abilitata (1) oppure disabilitata (0). Se abilitata, dopo un secondo senza ricevere pacchetti DCC il decoder entra in modo analogico. Se diasabilitata si rimane sempre in digitale anche senza pacchetti DCC in ingresso.
 13 255Funzioni attive in analogico: 255 = 1111.1111. Ogni "1" e' una funzione attiva in analogico, ogni "0" e' una funzione non attiva in analogico. Il bit LSB corrisponde alla funzione 1. Per la corrispondenza tra funzione e uscite si vedano le CV31-CV37. 
14..16-Non usate
 17 0Parte piu' significativa dell'indirizzo esteso (6 MSB)
 18 0Parte meno significativa dell'indirizzo esteso (8 LSB)
 19 0Indirizzo di consist (0: disabilitato). 
bit[6..0] = indirizzo di consist (come da CV1)
bit[7] = direzione nel consist (0=normale, 1=invertita)
 20 -Non usata
 21 255Funzioni attive in consist: 255 = 1111.1111. Ogni "1" e' una funzione attiva in consist, ogni "0" e' una funzione che, quando la loco viene comandata in consist (CV19), e' ancora attivata all'indirizzo di base del decoder (CV1 o CV17+CV18). Il bit LSB corrisponde alla funzione 1. Per la corrispondenza tra funzione e uscite si vedano le CV31-CV37. .
 22 0Controllo velocita' del motore con BEMF attivata (1) oppure disattivata (0)
 23 3Lunghezza in millisecondi della lettura per la BEMF. Valori accettati 2,3 o 4 ms, (vedi pagina di dettaglio sul controllo BEMF)
 24 160Valore del passo di velocita' oltre il quale il controllo BEMF e' disabilitato. Se si scrive 255 in questa CV il controllo BEMF e' sempre attivato. (vedi pagina di dettaglio sul controllo BEMF)
 25 84Parametro del controllore PID (vedi pagina di dettaglio sul controllo BEMF)
 26 90Parametro del controllore PID (vedi pagina di dettaglio sul controllo BEMF)
 27 64Parzializzazione del motore (255 = 100%) del motore durante l'impulso di ACK 
 28 15Uscite attivate (15 = 0000.1111) del motore durante l'impulso di ACK. Il bit 0 (LSB) corrisponde all'uscita OUT1 mentre il bit 3 corrisponde all'uscita OUT4.
 29 2Modo operativo del decoder (2 = 0000.0010):
bit[5]=0 per indirizzo corto (CV1), 1 per indirizzo esteso (CV17/18)
bit[1]=1 per pilotaggio a 28 step, 0 per pilotaggio a 14 step
bit[0]=0 direzione normale della loco, 1 direzione invertita
 30 3Uscite attivate alla pressione del tasto "F luci" sulla centralina.
Ogni uscita e' codificata su un bit, bit[0] = OUT1, bit[7]=OUT8, se il bit e' a 1 l'uscita verra' atitvata se il bit e' a 0 l'uscita verra' disattivata. Il deafult (3) indica che alla pressione del tasto luci le uscite OUT1 e OUT2 verranno attivate.
Questo decoder implementa solamente 4 uscite quindi i bit significativi sono da 0 a 3.
 31 4Come la CV30 ma per il tasto "F1" della centralina.
 32 8Come la CV30 ma per il tasto "F2" della centralina.
 33 16Come la CV30 ma per il tasto "F3" della centralina.
 34 32Come la CV30 ma per il tasto "F4" della centralina.
 35 0Come la CV30 ma per il tasto "F5" della centralina.
 36 0Come la CV30 ma per il tasto "F6" della centralina.
 37 0Come la CV30 ma per il tasto "F7" della centralina.
 38 13Uscite attive in marcia avanti  (13 = 0000.1101). Ogni "1" e' una uscita attiva in marcia avanti, ogni "0" e' una uscita non attiva in marcia avanti. Il bit LSB corrisponde all'uscita 1. Questo decoder implementa solamente 4 uscite quindi i bit significativi sono da 0 a 3.
 39 14Uscite attive in marcia indietro (14 = 0000.1110). Ogni "1" e' una uscita attiva in marcia indietro, ogni "0" e' una uscita non attiva in marcia indietro. Il bit LSB corrisponde all'uscita 1. Questo decoder implementa solamente 4 uscite quindi i bit significativi sono da 0 a 3.
 40 64Periodo nei lampeggi: Il valore 64 corrisponde a circa 1 secondo.
 41 0Modo di funzionamento per l'uscita 1 (OUT1)
0: attivazione continua dell'uscita, valore di dimming preso dalla CV47.
1: lampeggio sincrono delle luci di fine convoglio.
2: lampeggio asincrono delle luci di fine convoglio. Le coppie di uscite 1-2, 3-4, 5-6 saranno asincrone tra loro. 
3: marslight sincrone
4: marslight asincrone.  Le coppie di uscite 1-2 e 3-4 saranno asincrone tra loro.
5: impulso monostabile. Pensato per gli sganciavagoni e altri accessori che si attivano una sola volta all'invio del comando funzione.
 42 0Modo di funzionamento per l'uscita 2 (OUT2)
 43 0Modo di funzionamento per l'uscita 3 (OUT3)
 44 0Modo di funzionamento per l'uscita 4 (OUT4)
 45-Non usata
 46-Non usata
 47 128Valore di dimming per l'uscita 1. Il valore 128 corrisponde a un dimming del 50%.
 48 128Valore di dimming per l'uscita 2.
 49 128Valore di dimming per l'uscita 3.
 50 128Valore di dimming per l'uscita 4.
 51 -Non usata
 52 -Non usata
 53 64Durata dell'impulso monostabile. Il valore 64 corrisponde a circa 1 secondo.
 54 100Soglia per la protezione dai cortocircuiti. Il valore 100 corrisponde a 1 Ampere.